Specialisti in lenti da ufficio

Un gran numero di persone opera quotidianamente in spazi chiusi condizionando il proprio campo visivo a distanze vicine o intermedie. Le lenti Office, Computer e Workspace offrono una messa a fuoco ottimale per due distanze solamente: vicina e media. Le lenti Office, più economiche delle lenti progressive tradizionali, offrono lo stesso comfort di una normale lente monofocale.

Miopia

La miopia è tra i più diffusi difetti della vista e si riconosce perché il soggetto che ne è affetto ha difficoltà a vedere chiaramente gli oggetti che sono situati a una certa distanza da lui, che risultano sfuocati sulla retina, mentre riesce a percepire nitidamente gli oggetti a lui vicini.

Ipermetropia

Anche l’ipermetropia, così come l’astigmatismo, è uno dei difetti visivi che si manifesta attraverso un peggioramento della visione sia da vicino che da lontano. Nell’ipermetropia, però, la curvatura della cornea è troppo poco accentuata e ciò provoca la messa a fuoco delle immagini dietro la retina.

Astigmatismo

L’astigmatismo è uno dei difetti visivi che si manifesta attraverso un peggioramento della visione sia da vicino che da lontano e dipende, sostanzialmente, da un’anormale curvatura della cornea, e conseguentemente, da un’incapacità di mettere pienamente a fuoco gli oggetti nel punto della cornea che sarebbe opportuno.

Presbiopia

La presbiopia è uno dei difetti della vista che, a differenza degli altri, non dipende da una curvatura anormale delle cornea, bensì da una perdita di elasticità del cristallino, che determina una progressiva incapacità dello stesso di accentuare la propria curvatura, contraendosi man mano che l’oggetto da mettere a fuoco si avvicina.

Esame Visivo

L’esame della vista è un’esame effettuato per determinare la capacità visiva di ogni persona.

Durante l’esame della vista si viene sottoposti a valutazioni oggettive, con misurazioni che non richiedono la diretta collaborazione del soggetto esaminato, ed a valutazioni soggettive più accurate che richiedono la partecipazione attiva della persona esaminata, mediante l’ utilizzo di strumentazione computerizzata.L’ esame dell’acuità visiva permette di poter valutare i disturbi quali presbiopia, astigmatismo, ipermetropia, miopia.La visione corretta è quella dei 10 decimi.
Vedere 10 decimi significa distinguere una serie di lettere (ottotipo) di una certa grandezza ad una certa distanza. Tecnicamente per chi volesse sapere, immagini sottese in un arco di cinque primi.
L’ occhio vede nitido (focalizza) le immagini in un punto della retina (macula) e le diottrie (espressione matematica riferita alle lenti) spostano la focale in funzione del difetto visivo da correggere.
Non esiste rapporto tra decimi e diottrie, vedere sette decimi non significa avere un difetto visivo di tre diottrie.

0
Servizi ottico completo
0
Completa esame degli occhi
0
Esame lenti a contatto
0
Urgente attenzione

Il Colore Degli Occhi

Occhi Neri

Gli occhi neri e marroni molto scuri sono quelli più scuri in assoluto. Sono dotati di una grande quantità di melanina che li fa apparire di un colore prossimo al nero, avendo delle tonalità marrone molto scuro. Tendono a scolorire traslando il colore verso un marrone meno scuro con l’avanzare dell’età; possono essere presenti nei fototipi dal 3 in su. Un occhio nero con assenza totale o parziale di iride è affetto da aniridia ed è molto raro. Un marrone con pigmentazione piuttosto scura da sembrare nero, è comune in Asia orientale, nel Sud-est asiatico, in Oceania (fra gli aborigeni), Africa, Sud America e in molte aree del Medio oriente.

Occhi Marroni

Gli occhi marroni contengono una grande quantità di melanina. Possono essere di un marrone medio o più scuro come il cioccolato fondente. Un marrone con pigmentazione sulla media è comune in Europa meridionale, Caucaso e nell’India, e pure in alcune aree del Nord Africa e del Medio oriente come Turchia, Iran e Iraq. Negli occhi marrone degli esseri umani, la grande quantità di melanina contenuta all’interno dello stroma dell’iride ha la funzione di assorbire la luce sia alle lunghezze d’onda corte sia intermedie..

Occhi Blu o Azzurri

Gli occhi blu o azzurri sono dovuti a una ridotta quantità di melanina e legati alla densità di proteine nello stroma. Nel gennaio 2008 uno studio danese ha dimostrato che una specifica mutazione nel gene HERC2 che regola l’espressione OCA2 causa gli occhi azzurri. Gli occhi azzurri con macchie o con aureola marrone attorno alla pupilla non sarebbero invece dovuti a questa mutazione. Nella mitologia greca la dea Atena era famosa per i suoi occhi azzurri, o meglio glauchi, cioè azzurro/verdi

Occhi Verdi

Gli occhi verdi sono il prodotto di una scarsa quantità di melanina e probabilmente rappresentano l’interazione del gene OCA2 con altri geni incluso il gene dei capelli rossi. Uno studio su una serie di adulti olandesi e islandesi ha dimostrato che gli occhi verdi sono molto più comuni fra le donne che fra gli uomini. Fra le sfumature possibili vi è il color cervone, caratterizzato da sfumature gialle e marroni, e altri.

Lenti Progressive

 Una risoluzione alle problematiche introdotte dalle proprietà ottico – geometriche delle lenti bifocali si è presentata con l’introduzione in commercio delle lenti monofocali o lenti progressive, alla fine degli anni ’50. Le lenti progressive presentano due zone funzionali, una per la visione per lontano (oltre i 5 metri) ed una per quella da vicino (40-33 centimetri); queste due porzioni di lente sono unite da un settore di transizione detto canale di progressione che permette la visione a distanze intermedie. Rispetto ad altre soluzioni ottiche le lenti progressive presentano porzioni di lente tali da consentire la visione nitida a tutte le distanze eliminando l’antiestetica linea di separazione delle lenti bifocali. La potenza a partire dalla zona per visione a distanza aumenta via via fino all’area per la visione ravvicinata; la lente presenta così due diverse aree con potere stabilito dalla prescrizione del soggetto:

  • Zona centrale per la visione a distanza, dove il potere diottrico assume un valore minimo
  • Zona per la visione per vicino, dove il potere assume un valore massimo.

La presenza di una zona intermedia nel corridoio di progressione consente durante spostamento degli assi visivi di avere comunque una visione armoniosa a tutte le distanze. La posizione della zona per la visione a distanza e prossimale è molto importante in quanto la porzione per il lontano deve essere libera dalla presenza di aberrazioni, mentre l’area per il vicino se disposta troppo bassa il soggetto utilizza una zona del canale più alta con potere inferiore rispetto all’addizione di cui necessità. Le aree laterali inducono un astigmatismo superiore al valore consentito ( 0.50 D) determinando così una scarsa visione periferica. Il soggetto sarà costretto ad assumere diverse posizione del capo per avere una visione nitida.

Occhiali

glasses-frame-of-flat-mirror-for-man-spectacle

Occhiali Normali

Trova gli occhiali giusti per il tuo viso con il test delle star

Occhiali da Sole

Pensaci, gli occhiali sono qualcosa che portiamo sempre con noi e che, in un certo qual modo, ci rappresentano.

Occhiali per Sport

Occhiale per lo sport, linea multisport. Caratterizzato dal peso incredibilmente basso.
home-modelimg

Lente a Contatto

Le lenti a contatto sono dispositivi medici chirurgici oculistici a forma di piccola calotta trasparente, che vengono applicati sulla superficie oculare indicate per la correzione della maggior parte dei difetti di rifrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo).

Contattaci

Indirizzo

Viale Europa, 1 20010 BUSCATE (MI)

Orari di Apertura

Lun – Ven …… 9 am – 7 pm
Sab, Dom …… Chiuso

Tel. e Fax

0331.801.575

E-mail

otticagallazzi@libero.it